Peculato: condannata a quattro anni Francesca Barracciu, ex sottosegretaria del governo Renzi

francesca barracciu 05/12/2017 - Francesca Barracciu, ex sottosegretaria alla cultura del governo Renzi, è stata condannata dal Tribunale di Cagliari a 4 anni di reclusione per peculato aggravato.

La vicenda riguarda i rimborsi spese utilizzati indebitamente quando era consigliere regionale in Sardegna, dal 2004 al 2012. Quasi cento ex consiglieri regionali sono stati indagati o sono a processo nell'ambito della "Rimborsopoli" sarda.

A Barracciu era stato contestato l'uso illecito di 81 mila euro stanziati dal Consiglio regionale per l’attività politica dei gruppi consiliari. Denaro che lei aveva spiegato di aver speso in benzina, per partecipare a incontri legati al suo incarico di consigliere regionale. Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a 5 anni.

Francesca Barracciu era stata nominata sottosegretaria alla Cultura da Renzi nel 2014, in seguito alla rinuncia alla candidatura alla presidenza della regione Sardegna. Barracciu aveva vinto le primarie ma la coalizione di centrosinistra aveva deciso di non sostenerla a causa dell'avviso di garanzia, scegliendo come candidato Francesco Pigliaru.

Nell'ottobre 2015 si era dimessa dall'incarico di governo in seguito al rinvio a giudizio.





Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2017 alle 17:05 sul giornale del 06 dicembre 2017 - 797 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, cagliari, sardegna, peculato, marco vitaloni, articolo, francesca barracciu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPBW