Condannati a 24 anni i due afghani responsabili della morte della giornalista Maria Grazia Cutuli

maria grazia cutuli 29/11/2017 - La Corte d'Assise di Roma ha condannato a 24 anni di reclusione Mamur e Zar Jan, i due afghani accusati dell'uccisione della giornalista del Corriere della Sera Maria Grazia Cutuli.

La reporter era stata uccisa in Afghanistan il 19 novembre 2001 assieme ad altri tre cronisti, lo spagnolo Julio Fuentes, inviato di El Mundo, l'australiano Harry Burton e l'afghano Azizullah Haidari, entrambi dell'agenzia Reuters. Il loro convoglio era stato attaccato dai talebani sulla strada tra Jalalabad e Kabul, a 90 chilometri dalla capitale afghana.

I due imputati sono già stati condannati in Afghanistan a 16 e 18 anni di carcere e sono attualmente detenuti. Un altro componente del gruppo armato che uccise i quattro giornalisti, Reza Kahn, è stato condannato in patria per altri reati e ucciso nel 2007.





Questo è un articolo pubblicato il 29-11-2017 alle 17:46 sul giornale del 30 novembre 2017 - 659 letture

In questo articolo si parla di cronaca, afghanistan, talebani, marco vitaloni, articolo, giornalista ucciso, maria grazia cutuli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPqH