Gestiva un blog pro anoressia, 19enne denunciata per istigazione al suicidio

26/11/2017 - Gestiva un blog pro anoressia, che dispensava cioè consigli per perdere peso in fretta e diventare anoressiche: per questo una 19enne di Porto Recanati è stata denunciata per istigazione al suicidio e lesioni gravissime.

L'indagine è partita lo scorso dicembre da Ivrea, dove una mamma si è recata dalla polizia preoccupata per il comportamento della figlia 15enne, che aveva smesso di mangiare. La madre aveva scoperto che sua figlia era diventata un’assidua frequentatrice del blog.

Gli investigatori, fingendosi adolescenti, hanno quindi iniziato a seguire il sito, scoprendo centinaia di ragazzine, in gran parte di 14-15 anni, che frequentavano assiduamente il blog e il forum collegato per trovare consigli e trucchi per perdere peso molto in fretta. La 19enne, oltre ad essere l'amministratrice del sito, pare avesse anche il compito di incitare le ragazzine a diventare anoressiche.

La polizia ha chiesto l'oscuramento del sito e denunciato la 19enne. Spetterà ora alla Procura di Ivrea stabilire quali capi di imputazione attribuire all'inchiesta. Non esiste infatti in Italia il reato di istigazione all’anoressia, anche se in Parlamento esiste una proposta di legge a riguardo.





Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2017 alle 18:46 sul giornale del 27 novembre 2017 - 806 letture

In questo articolo si parla di cronaca, blog, anoressia, ivrea, portorecanati, marco vitaloni, articolo, istigazione al suicidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPjW