Clima: firma anche la Siria, Stati Uniti unico paese fuori dagli accordi di Parigi

cambiamento climatico - inquinamento 07/11/2017 - La Siria firmerà l'accordo sul clima di Parigi siglato nel 2015 da 195 Paesi per contrastare il cambiamento climatico.

Lo hanno annunciato i delegati siriani alla conferenza ONU sul clima in corso a Bonn, in Germania. La Siria e il Nicaragua erano le uniche due nazioni che non avevano aderito all'accordo sul clima. Il Nicaragua, uno dei paesi più a rischio per il possibile innalzamento del livello degli oceani, non aveva inizialmente siglato l'intesa perchè la considerava troppo debole, ma ha firmato lo scorso 24 ottobre.

Ciò significa che gli Stati Uniti sono rimasti l'unico paese al mondo a non aderire all'accordo sul clima. Nel 2015 gli Stati Uniti avevano firmato l'intesa, ma lo scorso giugno il neo presidente Donald Trump ha annunciato che il paese non avrebbe rispettato gli impegni previsti, sostenendo che l'accordo fosse "ingiusto" nei confronti degli Stati Uniti.

L’accordo di Parigi impegna tutti i contraenti a prendere le misure necessarie per ridurre le emissioni di gas serra e impedire che la temperatura globale si alzi più di 2 gradi centigradi sopra il livello raggiunto nell’era pre-industriale, una soglia considerata critica e molto pericolosa dai climatologi. L'accordo prevede inoltre che i paesi più avanzati versino ogni anno 100 miliardi di dollari ai paesi in via di sviluppo per aiutarli a investire in tecnologie meno inquinanti.





Questo è un articolo pubblicato il 07-11-2017 alle 18:10 sul giornale del 08 novembre 2017 - 480 letture

In questo articolo si parla di clima, attualità, Stati Uniti, siria, nicaragua, marco vitaloni, cambiamento climatico, articolo, accordi di parigi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOHI