New York: furgone piomba sulla pista ciclabile, 8 morti

new york 01/11/2017 - Un furgone ha travolto diversi pedoni e ciclisti in una pista ciclabile a Manhattan, New York.

Nell’attacco sono state uccise 8 persone e altre 11 sono state ferite. L'attacco, definito un "vile atto di terrorismo" dal sindaco di New York Bill De Blasio, è avvenuto nel pomeriggio di martedì attorno alle 15.30 ora locale (le 20.30 in Italia).

L'attentatore, alla guida di un furgone a noleggio, ha invaso una pista ciclabile ed ha investito diverse persone. Dopo alcune decine di metri ha colpito uno scuolabus. E' quindi sceso impugnando un'arma da paintball e un'altra ad aria compressa. L'uomo è stato ferito all'addome dai colpi sparati dagli agenti di polizia e arrestato.

Si chiama Sayfullo Saipov, è un cittadino uzbeko di 29 anni che vive nel New Jersey e lavora come autista di Uber. L'uomo è ora ricoverato in ospedale in gravi condizioni.

Le autorità stanno trattando il caso come un atto di terrorismo. Il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha detto che stando alle informazioni disponibili al momento sembra che Saipov abbia agito da solo, senza contatti con una rete terroristica. L'attacco non è stato finora rivendicato.

Cinque delle persone uccise erano cittadini argentini che si trovavano a New York per festeggiare i 30 anni dal loro diploma. Un'altra era una turista belga. Ancora da identificare le altre due vittime. Tra i feriti ci sono due bambini che erano a bordo dello scuolabus colpito dal furgone.





Questo è un articolo pubblicato il 01-11-2017 alle 11:22 sul giornale del 02 novembre 2017 - 533 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pista ciclabile, new york, Stati Uniti, marco vitaloni, attentato terroristico, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOwX