Il "Rosatellum bis" è legge, approvata dal Senato la nuova legge elettorale

senato 26/10/2017 - E' stata approvata in Senato la nuova legge elettorale. 214 i voti favorevoli, 61 i contrari e 2 gli astenuti.

Il Rosatellum bis, come è stata ribattezzata, prevede l'elezione del Parlamento per un terzo attraverso la divisione in circoscrizioni, e per la restante parte con il metodo proporzionale. Sono costituiti 232 collegi uninominali per la Camera ripartiti in ciascuna circoscrizione sulla base della popolazione, in cui ogni partito o coalizione presenterà un solo candidato. 

Per quanto riguarda il metodo proporzionale ogni partito o coalizione presenterà una lista di candidati, si conteranno i voti ricevuti da ogni lista e ogni partito o coalizione eleggerà un numero di parlamentari proporzionale ai voti ottenuti. Altri 12 seggi saranno assegnati nelle circoscrizioni estere. 

Simile il metodo elettivo per il Senato con 102 collegi uninominali e 207 i collegi del proporzionale, 6 i seggi degli eletti all’estero.

Lo sbarramento per poter eleggere un proprio candidato per ogni partito corrisponde al 3%, mentre per le coalizioni sale al 10%.

La riforma elettorale è stata duramente contrastata da M5S, Mdp, Sinistra italiana. I grillini per protesta hanno lasciato l'Aula nel corso del discorso di Denis Verdini, del Gruppo ALA - Scelta Civica per la Costituente Liberale e Popolare, che difendeva la legge elettorale. 


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 26-10-2017 alle 12:03 sul giornale del 27 ottobre 2017 - 993 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, Legge elettorale, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOms