Milano: tangenti nella sanità, nuovo processo per Formigoni

roberto formigoni 25/10/2017 - L'ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni, già condannato a 6 anni per corruzione nell'ambito dell'inchiesta sulla fondazione Maugeri, verrà processato nuovamente per lo stesso reato, per presunte tangenti nella sanità regionale.

Il senatore di Alternativa Popolare è stato rinviato a giudizio dal gup di Milano Alessandra Del Corvo, assieme all’ex sottosegretario alla Presidenza della Regione, Paolo Alli (ora parlamentare AP), e all'ex direttore generale della sanità lombarda, Carlo Lucchina. Il processo inizierà il prossimo 15 gennaio a Milano.

Al centro dell'inchiesta i presunti rapporti tra Formigoni e l'ex consigliere regionale di Forza Italia Massimo Gauarischi, divenuto poi consulente di aziende farmaceutiche. L'ex governatore avrebbe ricevuto da Guarischi oltre 400mila euro tra denaro contante e utilità varie come orologi, vacanze di lussp e noleggio di aerei e barche.

Tangenti secondo la procura milanese, per garantire nel 2012 l'assegnazione di alcuni appalti per la fornitura di apparecchiature mediche in alcuni ospedali lombardi alla società Hermex Italia.

Guarischi, ritenuto l'intermediario e il collettore delle mazzette, è già stato condannato in appello a cinque anni per corruzione.





Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2017 alle 18:42 sul giornale del 26 ottobre 2017 - 552 letture

In questo articolo si parla di cronaca, milano, tangenti, Roberto Formigoni, lombardia, corruzione, marco vitaloni, articolo, sanità lombarda

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOkN