Cupramontana: rinvenuto senza vita il corpo di Mariya

Mariya Iskra 13/10/2017 - Ciò che si sperava non fosse reale, si è andato concretizzando ora dopo ora. Le ricerche di Mariya hanno avuto un esito negativo, il corpo è appena stato ritrovato.

La giovane non si sarebbe allontanata da Cupramontana, il corpo è stato ritrovato nel bosco vicino all'Eremo dei Frati Bianchi venerdì 13 ottobre intorno alle 17.30. 

Ora sarà solo l'autopsia a cercare di dare risposte alla morte della 19enne ucraina, che domenica scorsa era uscita di casa senza fare più ritorno. I cani molecolari avevano fiutato la sua presenza in paese per poi fermarsi nei pressi del Consorzio Agrario, per questo da una prima ricostruzione si sarebbe potuto ipotizzare che lì fosse salita su un'auto, che potrebbe averla condotta alla morte. Ma la situazione ha ancora tanti lati oscuri: il corpo della ragazza è stato ritrovato appeso ad un albero con la stessa sciarpa con cui era uscita di casa, e ciò farebbe pensare ad un gesto volontario che la ragazza avrebbe deciso di compiere. Saranno gli investigatori a chiarire eventuali coinvolgimenti di altre persone.

Le ricerche, partite subito dopo la denuncia della scomparsa, erano proseguite in questi giorni. In paese era stato istituito anche un campo dei Vigili del Fuoco, con il personale specializzato in ricerche e topografia applicata al soccorso. Il recupero del corpo è stato difficile, la zona boschiva in quel punto è piuttosto impervia. Sono stati i cani dei Carabinieri a fiutare la pista fino a quell'albero.

Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e protezione civile. Aggiornamenti in corso.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it






Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2017 alle 17:46 sul giornale del 14 ottobre 2017 - 2023 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cupramontana, ucraina, scomparsa, corpo, cristina carnevali, articolo, Mariya Iskra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNW0