Premio Nobel per la medicina a Jeffrey Hall, Michael Rosbash e Michael Young

02/10/2017 - Il premio Nobel per la medicina 2017 è stato assegnato agli statunitensi Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young per le loro scoperte dei meccanismi che controllano i ritmi circadiani, l’orologio biologico interno degli esseri viventi.

I loro studi hanno permesso di scoprire come gli esseri umani, gli altri animali e le piante adattano il loro metabolismo e i loro ritmi biologici alla rotazione della Terra, al continuo alternarsi del giorno e della notte.

Fu l’astronomo francese Jean Jacques d’Ortous a notare per primo nel XVIII secolo l'esistenza dei ritmi circadiani nelle piante. L'orologio interno venne in seguito osservato da diversi studiosi anche negli animali e nell'uomo, ma il suo effettivo funzionamento venne scoperto solo negli anni Ottanta grazie alle ricerche condotte da Hall, Rosbash e Young presso la Brandeis University di Boston e la Rockefeller University di New York.

Jeffrey Hall, 72 anni, insegna all'Università del Maine, Michael Rosbash, 73 è docente alla Brandeis University di Waltham, Michael Young, 68, alla Rockefeller University di New York.





Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2017 alle 17:18 sul giornale del 03 ottobre 2017 - 579 letture

In questo articolo si parla di cultura, premio nobel per la medicina, marco vitaloni, michael young, articolo, ritmi circadiani, jeffrey hall, michael rosbash

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNzy