Brasile: membri di una tribù amazzonica uccisi dai cercatori d'oro

foresta 13/09/2017 - Alcuni cercatori d'oro brasiliani sono accusati del massacro di un gruppo di indigeni, che vivono in una zona remota della foresta Amazzonica.

I minatori, in un bar si sarebbero vantati della strage raccontando di aver ucciso i membri della tribù per non rischiare di essere a loro volta uccisi, dopo averli incontrati lungo un fiume. I corpi sarebbero stati quindi fatti a pezzi e gettati nel fiume. Le vittime sarebbero almeno dieci. Sembra si tratti di una tribù non ancora venuta a contatto con la civiltà.

Indagini sono in corso da parte dei procuratori federai brasiliani. Gli investigatori per raggiungere la zona hanno bisogno di un viaggio di 12 giorni attraverso la foresta, per arrivare nella zona dove vivevano al confine con il Perù.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2017 alle 10:52 sul giornale del 14 settembre 2017 - 1071 letture

In questo articolo si parla di redazione, ecologia, foresta, pubblicità eco, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMYg