Milano: fuga di monossido, evacuate da un hotel 140 persone

vigili del fuoco generico 09/08/2017 - L'hotel Marconi, non lontano dalla stazione Centrale di Milano, è stato evacuato mercoledì mattina, per una fuga di monossido di carbonio, causata probabilmente dai lavori di ristrutturazione degli ultimi due piani della struttura che potrebbero aver provocato il malfunzionamento di un impianto di condizionamento.

La rottura di un tubo, infatti, avrebbe fatto entrare il gas all'interno dell'impianto di aerazione. A far scattare l'allarme è stato il personale del 118, chiamato per una bambina francese di dieci anni, in vacanza a Milano con la famiglia, che si è sentita male. La fuga di gas è stata confermata dai vigili del fuoco arrivati sul posto. La ragazzina è stata portata all'ospedale Niguarda in codice giallo insieme ai genitori. Sul posto sono intervenute sei ambulanze, un'automedica, un'autoinfermieristica, un mezzo di coordinamento che stanno verificando le condizioni di tutte le oltre 140 persone presenti in hotel, tra ospiti e personale.

Venti le persone secondo un comunicato dell'Areu, che sono state trasportate in ospedale in codice giallo. Il tratto di strada antistante l'albergo è stato chiuso. Secondo le prime ricostruzioni, la bambina si è sentita male di prima mattina e l'ambulanza arrivata sul posto ha stabilito che la causa poteva essere l'intossicazione da monossido così è scattato l'allarme. Una parte dei clienti dell'hotel, soprattutto turisti in vacanza, era già uscita dalla struttura; la direzione li ha contattati per comunicare quanto accaduto.


da Nicolò Gioacchini
redazione@viveresenigallia.it




Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2017 alle 12:20 sul giornale del 10 agosto 2017 - 966 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, nicolò gioacchini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL4v