Migranti: mille persone hanno assaltato il confine tra Marocco e Spagna a Ceuta

Ceuta 08/08/2017 - Nella notte tra lunedì e martedì circa mille migranti, provenienti in gran parte dall'Africa sub-sahariana, sono riusciti ha forzare il confine tra il Marocco e l'enclave spagnola di Ceuta.

I migranti, molti dei quali armati con pietre e bastoni, sono riusciti a superare il varco di Tarajal, una delle aperture nella recinzione che circonda la città, ma sono stati respinti dalla polizia spagnola e dalle forze di sicurezza marocchine. Numerose persone sono rimaste ferite negli scontri, tra cui sei agenti della guardia civil spagnola.

Decine di migranti sono riusciti comunque a superare il confine e ad entrare in Europa. La Croce Rossa ha detto di aver assistito più di duecento migranti in territorio spagnolo. Molti di quelli che sono riusciti a passare sono stati in seguito fermati e condotti in un centro per l'identificazione e l'espulsione.

Nella notte precedente altre 186 persone erano riuscite a varcare il confine cogliendo di sorpresa i poliziotti di guardia.

Negli ultimi mesi è aumentato il numero di migranti che tentano di arrivare in Europa attraverso la rotta del Mediterraneo orientale, quella che dal Marocco porta in Spagna. Secondo i dati della Croce Rossa e dell'Organizzazione internazione per le migrazioni oltre 7mila persone sono entrate in Spagna quest'anno attraverso il confine tra il Marocco e le enclavi spagnole di Ceuta e Melilla, e altre 8mila via mare.





Questo è un articolo pubblicato il 08-08-2017 alle 18:26 sul giornale del 09 agosto 2017 - 844 letture

In questo articolo si parla di cronaca, migranti, spagna, scontri, marocco, marco vitaloni, articolo, ceuta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL3m