Venezuela: gruppo di militari tenta la rivolta, arrestati

06/08/2017 - Un gruppo di militari delle forze di sicurezza venezuelane ha tentato una rivolta contro il presidente Nicolas Maduro.

L'azione è avvenuta domenica nella base militare di Fuerte Paramacay, a Valencia, terza città del paese. Il governo Venezuelano l'ha definito un attacco terroristico paramilitare, respinto dall'esercito. Due rivoltosi sono stati uccisi ,altri otto sono stati arrestati.

In un video diffuso sui social media il leader del gruppo ribelle ha spiegato che non si è trattato di un golpe ma di una ribellione legittima contro la tirannia omicida di Nicolas Maduro.

L'episodio è avvenuto il giorno dopo il licenziamento del procuratore generale del Venezuela, Luisa Ortega Dìaz, alleata dell'ex presidente Chavez e ora una delle voci più critiche di Maduro, disposto dalla discussa assemblea costituente che si è insediata venerdì. Gli Stati Uniti e diversi paesi sudamericani hanno definito "illegale" la rimozione di Ortega.

Sabato i ministri degli Esteri di Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay hanno annunciato la sospensione a tempo indeterminato del Venezuela dal blocco commerciale sudamericano Mercosur.





Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2017 alle 17:24 sul giornale del 07 agosto 2017 - 750 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Venezuela, militari, rivolta, marco vitaloni, articolo, Nicolas Maduro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aLXJ