Stati Uniti: è morto Chris Cornell, si è impiccato

18/05/2017 - E' morto all'età di 52 anni Chris Cornell, il cantante dei Soundgarden e degli Audioslave.

Il celebre musicista è deceduto mercoledì sera nella sua stanza d'hotel a Detroit, negli Stati Uniti, poco dopo aver concluso un concerto con i Soundgarden. E' stato trovato senza vita da un amico di famiglia che si era recato sul posto su richiesta della moglie. L'agente del rocker Brian Bumbery ha definito la morte di Cornell "improvvisa e inaspettata". Il medico legale che ha esaminato il corpo ha detto che Cornell si è ucciso impiccandosi.

Nato il 20 luglio 1964 a Seattle, Chris Cornell (il cui vero nome era Christopher John Boyle) inizià la carriera da musicista fondando nel 1984 il gruppo dei Soundgarden, uno dei principali esponenti del genere grunge assieme a Nirvana e Pearl Jam. La band si sciolse nel 1997 per poi tornare assieme nel 2010 per un ultimo disco e una serie di tour, l'ultimo dei quali era ancora in corso. Nel 2001 fondò gli Audioslave con tre componenti dei Rage Against the Machine: il gruppo si sciolse nel 2007 dopo tre dischi. Cornell fece uscire anche diversi album da solista, l'ultimo dei quali nel 2015.





Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2017 alle 18:04 sul giornale del 19 maggio 2017 - 1784 letture

In questo articolo si parla di cronaca, musica, Stati Uniti, marco vitaloni, articolo, chris cornell, soundgarden, audioslave

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aJvt