Egitto: due esplosioni colpiscono le chiese copte, decine di morti. Isis rivendica gli attentati

09/04/2017 - Sono decine le vittime di due attentati a chiese copte in Egitto. Anche centinai di feriti nelle esplosioni, rivendicate dall’Isis, che hanno insanguinato la Domenica delle Palme.

La prima esplosione si è verificata nella chiesa Mar Girgis di Tanta, a nord de Il Cairo, ed ha provocato almeno 25 morti. Tra le ipotesi che si sia trattato di un ordigno fatto esplodere in chiesa, ma azionato a distanza.

Il secondo attentato ha colpito invece la Chiesa di San Marco ad Alessandria. In questo caso è entrato in azione un attentatore. 18 i morti accertati. Secondo quanto riferito dalla televisione di stato egiziana, il comandante delle forze di sicurezza è stato ucciso tentando di fermare il kamikaze che si è fatto saltare in aria tra la folla, fuori dalla chiesa.

Le forze di sicurezza egiziane hanno disinnescato anche due bombe piazzate nella moschea Sidi Abdel Rahim a Tanta.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2017 alle 17:01 sul giornale del 10 aprile 2017 - 825 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIkP