Torino: curò tumore con il metodo Hamer, medico condannato a 2 anni e mezzo per omicidio colposo

germana durando 04/04/2017 - Tentò di curare un tumore con il metodo Hamer: per questo Germana Durando, medico di base ed omeopata, è stata condannata dal Tribunale di Torino a due anni e mezzo per omicidio colposo.

La dottoressa era accusata di aver provocato la morte, avvenuta nel 2014, di una donna di 53 anni affetta da un melanoma maligno. Il pm aveva chiesto la condanna a quattro anni e l'interdizione dall'esercizio della professione medica.

La Durando aveva trattato la paziente applicando le controverse teorie del tedesco Ryke Geerd Hamer, medico radiato e guru della medicina alternativa. Secondo la perizia del medico legale Roberto Testi svolta per conto della procura di Torino, Marina, la donna morta nel 2014, sarebbe sopravvissuta se fosse stata curata con le pratiche della medicina tradizionale.

La "nuova medicina germanica" di Hamer si basa su una serie di teorie non verificate secondo le quali il tumore nasce da un trauma emotivo, da un conflitto psichico irrisolto. Secondo l’Airc, l’Associazione italiana per la ricerca contro il cancro, il cosidetto metodo Hamer "rinnega l’uso dei farmaci, provocando nei pazienti che lo seguono gravi ritardi nelle terapie e trasformando così tumori curabili in forme incurabili".





Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2017 alle 19:56 sul giornale del 05 aprile 2017 - 1333 letture

In questo articolo si parla di cronaca, torino, omicidio colposo, cancro, marco vitaloni, articolo, medicina alternativa, metodo hamer

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIbV