Yemen: attaccata barca di rifugiati, 42 morti

Yemen 17/03/2017 - Almeno quarantadue rifugiati somali sono stati uccisi giovedì sera al largo delle coste dello Yemen in seguito all'attacco di un elicottero.

L'attacco, riferito dalla guardia costiera locale e confermato dall'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IOM), è avvenuto nello stretto di Bab el-Mandeb, nel Mar Rosso, a circa 50 km al largo delle coste yemenite. L'imbarcazione sulla quale si trovavano i rifugiati stava andando dallo Yemen al Sudan quando è stato attaccato da un elicottero da guerra, un Apache secondo alcuni testimoni. I profughi avevano documenti ufficiali dell'UNHCR (l'agenzia dell'ONU per i rifugiati).

I circa 80 sopravvissuti sono stati soccorsi e trasportati al porto di Hudaydah, controllato dai ribelli sciiti Houthi. Non è ancora chiaro chi abbia eseguito l'attacco, nè come sia avvenuto esattamente. Uno dei sopravvissuti ha detto all'Associated Press che l'elicottero ha smesso di sparare quando i rifugiati hanno acceso le torce e mostrato che erano solo migranti.





Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2017 alle 17:26 sul giornale del 18 marzo 2017 - 650 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rifugiati, yemen, marco vitaloni, raid aereo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHyv