Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto per l'abolizione dei voucher

Voucher 17/03/2017 - Venerdì mattina il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge per l'abolizione dei voucher, cancellando di fatto i referendum del 28 maggio prossimo promossi dalla CGIL.

La cancellazione totale dei buoni lavoro non sarà immediata ma partirà dal 1 gennaio 2018, in modo da consentirne l'utilizzo fino alla fine dell'anno a chi li ha già acquistati. Il governo inoltre ha ripristinato la responsabilità solidale negli appalti, l'altra norma contestata dal sindacato ed oggetto del secondo quesito referendario.

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha spiegato che "l'Italia non aveva certo bisogno nei prossimi mesi di una campagna elettorale su temi come questi", ed ha detto che i buoni lavoro erano "una risposta sbagliata a una esigenza giusta". Il governo si impegnerà quindi nei prossimi mesi a trovare strumenti alternativi ai voucher per regolare il lavoro occasionale e temporaneo.





Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2017 alle 17:02 sul giornale del 18 marzo 2017 - 701 letture

In questo articolo si parla di lavoro, referendum, politica, voucher, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aHyg