Russia: doping di stato, più di mille atleti coinvolti

Doping 1' di lettura 09/12/2016 - Più di mille atleti russi hanno beneficiato per anni di un programma di doping promosso dallo stato.

Lo ha detto l'avvocato canadese Richard McLaren, che ha presentato venerdì a Londra la seconda parte del rapporto commissionato dall’agenzia mondiale antidoping (WADA) sull’uso di sostanze dopanti tra gli atleti russi. La prima parte del rapporto, diffusa lo scorso luglio, accusava la Russia di aver promosso e organizzato un vasto programma volto a somministrare sostanze dopanti ai propri atleti e a imbrogliare ai test antidoping. In seguito allo scandalo, molti atleti russi, tra cui l'intera nazionale di atletica leggera, erano stati esclusi dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Il team di investigatori guidato da McLaren ha ora confermato quelle accuse, aggiungendo ulteriori dettagli. Gli atleti coinvolti sarebbero più di mille, di 30 discipline diverse, dall'atletica al calcio. L'inchiesta sostiene che il sistema di manipolazioni e coperture è iniziato almeno nel 2011 ed è durato fino al 2015, ed è stato perfezionato in occasione delle Olimpiadi di Londra del 2012, dei Campionati del mondo di atletica leggera del 2013 e delle Olimpiadi Invernali di Sochi del 2014.

McLaren ha definito questo sistema una "cospirazione istituzionale" che ha coinvolto il ministero dello sport, l’agenzia nazionale antidoping e i servizi segreti russi. Secondo l'inchiesta della WADA sarebbe direttamente coinvolto nel programma di doping Vitaly Mutko, ministro dello Sport russo dal 2008 al 2016. Mutko è stato nominato dal presidente Putin (dopo lo scoppio dello scandalo) vicepremier con delega allo sport. La Russia ospiterà nel 2018 i prossimi Mondiali di calcio.






Questo è un articolo pubblicato il 09-12-2016 alle 16:06 sul giornale del 10 dicembre 2016 - 12452 letture

In questo articolo si parla di olimpiadi, sport, atletica, londra 2012, Russia, doping, marco vitaloni, sochi 2014, articolo, doping di stato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aEtR