Parma: il sindaco Pizzarotti indagato per abuso d'ufficio, 'Sono tranquillo'

Federico Pizzarotti 12/05/2016 - Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, e l'assessore alla Cultura, Laura Ferraris, sono indagati per abuso d’ufficio nell’inchiesta sulle nomine al teatro Regio.

Altre tre persone Giuseppe Albenzio, Silvio Grimaldeschi e Marco Alberto Valenti, membri del Cda della Fondazione Teatro Regio ai tempi della nomina (gennaio 2015), sono indagate per lo stesso reato. L’indagine era partita in seguito all’esposto del senatore del Pd, Giorgio Pagliari.

Lo scopo è quello di accertare se ci siano state irregolarità nell'iter di nomina arrivata dopo un bando che aveva portato alla candidatura di una trentina di persone. Il numero dei candidati era poi stato analizzato riducendo a sette i candidati. La scelta poi ricade su Anna Maria Meo, nominata direttore generale, e Barbara Minghetti. consulente per sviluppo e progetti speciali, che non rientravano in quella lista.

“Sono tranquillo, perché è un atto dovuto a seguito degli esposti del Partito Democratico. Sarà utile per chiarire la vicenda, con la Procura avremo il consueto atteggiamento collaborativo”, queste le parole del primo cittadino su Facebook.

A commentare la notizia anche il deputato del M5s, Roberto Fico: "Il sindaco di parma è indagato per aver nominato il direttore del Teatro Regio, cosa che è nelle sue prerogative. La magistratura sta verificando se ha seguito correttamente la procedura. Come sempre, se dovesse emergere una condotta contraria alla legge e ai principi del movimento 5 stelle chiederemo un passo indietro. Come in tutti gli altri casi".


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 12-05-2016 alle 16:16 sul giornale del 13 maggio 2016 - 2441 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, Parma, M5S, Sara Santini, articolo, Federico Pizzarotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awRq