Siria: al via la conferenza di pace, ma non ci sono le opposizioni

Staffan de Mistura 29/01/2016 - Con quattro giorni di ritardo, è iniziata venerdì a Ginevra una nuova conferenza di pace sulla Siria organizzata dalle Nazioni Unite.

Ai colloqui, nonostante non sia stata resa nota la lista degli invitati, non parteciperà il principale gruppo dell’opposizione siriana sunnita, l’High Negotiations Committee. Si tratta di un organo che rappresenta diversi gruppi armati che lottano contro il regime di Assad, formatosi a dicembre con una conferenza che si è tenuta a Riyad, in Arabia Saudita. Il comitato aveva detto che avrebbe preso parte alle trattative solo se fossero state accolte alcune loro richieste: lo stop dei raid aerei governativi sulle zone civili e la fine degli assedi in alcune città. Condizioni che non si sono verificate.

Ai colloqui non ci sarà neanche nessun rappresentante di Ahrar al Sham, la più potente milizia ribelle sunnita, che non aveva firmato il documento finale della conferenza saudita. A Ginevra non sono presenti nemmeno i curdi siriani, che non sono stati invitati su pressioni del governo turco. L'opposizione curda non era stata nemmeno invitata ai colloqui organizzati a dicembre in Arabia Saudita. In Svizzera non ci sono saranno poi né lo Stato Islamico né il Fronte al Nusra, la cellula siriana di al Qaida.

A trattare con la delegazione del governo di Bashar al Assad ci saranno quindi solo alcuni leader dell'opposizione non armata, tollerata dal regime. Una situazione decisamente complicata da gestire per Staffan de Mistura, l’inviato speciale dell’Onu per la Siria, che rispecchia il caos che regna in Siria.

La conferenza di Ginevra ha quindi alte probabilità di fallire, come le due precedenti organizzate nel 2012 e nel 2014. Nonostante i modesti obiettivi dichiarati: trovare l'accordo per aprire corridoi umanitari per far arrivare cibo e medicine alle città siriane assediate, e firmare eventuali tregue a livello locale.





Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2016 alle 16:16 sul giornale del 30 gennaio 2016 - 8029 letture

In questo articolo si parla di attualità, siria, svizzera, Nazioni Unite, marco vitaloni, staffan de mistura, articolo, conferenza di pace

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/as5H