Approvata in via definitiva la nuova legge elettorale

Parlamento Italiano 04/05/2015 - La nuova legge elettorale, il cosidetto "Italicum", è stata approvata in via definitiva dalla Camera con 334 voti a favore, 4 astenuti e 61 contrari.

A favore si sono dichiarati Partito democratico, Area popolare, Scelta civica, Popolari per l’Italia e Centro democratico. Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia e Movimento 5 Stelle hanno abbandonato l'aula al momento del voto, segreto come chiesto da FI e Lega. La nuova legge, che passerà ora al vaglio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, entrerà in vigore solo dal primo luglio 2016. L'Italicum si applica in fatti solo alla Camera, ed è legato all'approvazione della riforma costituzionale, che prevede un Senato non elettivo.

Il nuovo sistema, frutto dell'accordo Renzi-Berlusconi e modificato più volte in Parlamento, è proporzionale, con la distribuzione dei seggi su base nazionale, e con un premio di maggioranza del 55% alla lista che ottiene il 40% dei voti. Se nessuno supera quella soglia, si va al ballottaggio tra le due liste che hanno ottenuto più voti, e la vincente ottiene il premio di maggioranza al 53%. Per entrare in Parlamento è prevista una soglia del 3%.

Le 27 circoscrizioni elettorali attuali saranno sostituite da 20 circoscrizioni, suddivise in 100 collegi plurinominali. In Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta si voterà invece con i collegi uninominali. Nei collegi saranno presenti mini-liste con in media 6 candidati. I capolista, i primi ad essere eletti, sono bloccati, e possono candidarsi in più collegi, fino a un massimo di dieci. Dal secondo eletto in poi, quindi solo per i partiti più grandi, entrano in gioco le preferenze. Ogni elettore potrà esprimere al massimo due preferenze, ma dovrà indicare due candidati di sesso diverso, pena la nullità della seconda preferenza.





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2015 alle 18:35 sul giornale del 05 maggio 2015 - 2003 letture

In questo articolo si parla di politica, Parlamento, Legge elettorale, marco vitaloni, italicum, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aiVC