Cannavaro indagato per frode fiscale, sequestrati beni per 900mila euro

fabio cannavaro 22/10/2014 - La Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato beni per 900mila euro all'ex calciatore Fabio Cannavaro, nell'ambito di un'inchiesta per una presunta frode fiscale.

L'ex capitano della nazionale utilizzava per fini personali tre imbarcazioni di lusso formalmente intestate alla FD Service srl, una società di noleggio barche gestita dallo stesso Cannavaro e dalla moglie Daniela Arenoso. Il sistema fraudolento era stato scoperto nel corso di accertamenti fiscali dall'Agenzia delle Entrate di Napoli, che aveva ricostruito la natura fittizia dell'attività.

I controlli fiscali hanno evidenziato, nel periodo che va dal 2005 al 2010, un’evasione di Irap, Ires e Iva per un valore complessivo di un milione di euro. Oltre a Fabio Cannavaro e la moglie Daniela Arenoso risultano indagati dalla Procura di Napoli un cognato dell’ex calciatore ed una quarta persona, che avrebbe rilevato, durante la verifica dei finanzieri, le quote della società, mettendola poi in liquidazione.





Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2014 alle 18:55 sul giornale del 23 ottobre 2014 - 2117 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, fabio cannavaro, frode fiscale, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aar0