Parlamento Ue: deputata lettone lascia, sciolto il gruppo M5S-Ukip

Il gruppo euroscettico Efdd (Europa della libertà e della democrazia diretta) al Parlamento europeo, composto principalmente dagli europarlamentari del Movimento 5 Stelle e del britannico Ukip, è stato sciolto.

Lo ha reso noto il portavoce del Parlamento europeo, Jaume Duch. La decisione è stata presa in seguito alla decisione di uscire dall'Efdd della deputata lettone Iveta Grigule, che ha fatto venire meno uno dei requisiti fondamentali per la costituzione dei gruppi politici, la presenza di rappresentanti provenienti da almeno sette Paesi diversi.

Nigel Farage, leader dell'Ukip, va all'attacco: l'eurodeputata lettone "è stata ricattata dal Ppe e dai socialisti europei", scrive in una nota. Ma il gruppo (48 parlamentari in totale, 17 dei quali grillini) era traballante fin dalla sua costituzione lo scorso giugno, quando Farage era riuscito a raccattare in extremis alcuni eurodeputati in rappresentanza dei sette Paesi europei necessari: due lituani, due svedesi, una francese, un ceco e una lettone. Perdendo lo status di gruppo, l'Efdd perde ora gran parte dei finanziamenti e degli uffici aggiuntivi, minor tempo di parola in Aula e la presenza nelle commissioni.





Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2014 alle 19:14 sul giornale del 17 ottobre 2014 - 2506 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di parlamento europeo, marco vitaloni, ukip

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/aabZ

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW