Burundi: fermato il killer delle tre suore italiane

burundi E' stato arrestato dalla polizia l'assassino delle tre suore italiane massacrate nel loro convento in Burundi.

L'uomo ha confessato il delitto. Lo riferisce la polizia locale, che ha confermato inoltre la violenza sessuale subita dalle religiose, circostanza che in un primo momento era stata esclusa dalla congregazione delle missionarie saveriane. Il killer al momento dell'arresto aveva con sè il cellulare di una delle tre donne e le chiavi del convento dove risiedevano le religiose, a Kamenge, a nord della capitale Bujumbura. Secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Misna le tre missionarie Olga Raschietti, Lucia Pulici e Bernardetta Boggian verranno sepolte nel cimitero saveriano di Bukavu, nella Repubblica Democratica del Congo.





Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2014 alle 18:45 sul giornale del 10 settembre 2014 - 1912 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di arresto, burundi, suore italiane, marco vitaloni

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/9vW

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW