Siria: rapite due volontarie italiane

Vanessa Marzullo e Greta Ramelli 06/08/2014 - Due giovani cooperanti italiane sono state rapite ad Aleppo, in Siria, dove si trovavano dal 28 luglio per seguire progetti umanitari.

La Farnesina conferma l'irreperibilità delle due volontarie, e fa sapere che sul caso "sono al lavoro l'Unità di crisi e la nostra intelligence". Le famiglie sono state informate e vengono tenute costantemente informate sugli sviluppi.

Le ragazze rapite sono Vanessa Marzullo di Brembate (Bergamo), 21 anni, e Greta Ramelli di Gavirate (Varese), 20 anni, fondatrici del progetto "Horryaty - assistenza medica in Siria". Le due giovani sarebbero state rapite alcuni giorni fa, probabilmente nella notte tra il 31 luglio e il 1 agosto, da uomini armati. Non si sa ancora se gli autori del sequestro siano criminali comuni o appartenenti a qualche milizia jihadista. Sempre in Siria era stato rapito padre Paolo Dall’Oglio, il gesuita 59enne di cui non si hanno più notizie da oltre un anno.





Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2014 alle 20:33 sul giornale del 07 agosto 2014 - 2523 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapimento, siria, marco vitaloni, articolo, Vanessa Marzullo, Greta Ramelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/8hR