Scherma: Mondiali Kazan 2014, l'Italia detta legge. Vezzali è bronzo, quinta Di Francisca

Il podio del fioretto femminile è tutto italiano: sui gradini più alti del mondo c'è solo l'Italia. Arianna Errigo, Martina Batini e Valentina Vezzali trionfano ai campionati mondiali di scherma Kazan 2014. L'ultimo podio il 10 giugno agli Europei di Strasburgo.


Stavolta si ferma prima Elisa Di Francisca, che dopo aver sconfitto per 15-14 l'egiziana Eman Shaaban nel turno delle 64 e superato senza troppa la francese Maitrejean (15-8) e la cinese (15-5), viene battuta dalla collega Batini, al suo esordio in nazionale.

Sale sul podio Valentina Vezzali, per la 23esima volta nella sua carriera, che viene sconfitta in semifinale dalla Errigo: nonostante una partenza schiacciante della jesina, la Errigo è riuscita a rimontare sul 10-6. La medaglia di bronzo conquistata sulla pedana russa è la quarta nelle 18 partecipazioni ai mondiali della sua carriera. Il gradino più alto va ad Arianna Errigo, seconda la Batini.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it






Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2014 alle 10:29 sul giornale del 21 luglio 2014 - 1752 letture - 1 commenti

In questo articolo si parla di mondiali, scherma, valentina vezzali, italia, giovanna trillini, Russia, podio, elisa di francisca, campionato mondiale, arianna errigo, fioretto femminile, kazan, martina batini, mondiali kazan 2014

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7t0

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Gloria Sordoni

21 luglio, 12:11
ottimi risultati, congratulazioni a tutte le vincitrici. Ora la Vezzali ci dica se vuole continuare nello sport o vuole fare seriamente la deputata