Europee: netta vittoria del Pd al 40,8%, M5S al 21%, Forza Italia al 16%

Voto per elezioni Il Partito Democratico di Matteo Renzi vola alle elezione europee con il 40,8% dei consensi, staccando nettamente il Movimento 5 Stelle al 21,1% e Forza Italia al 16,8%.

Un successo senza precedenti per il Pd che arriva quasi a doppiare il suo principale avversario. Il Partito Democratico vince largamente in tutte le circoscrizioni, e diventa il primo partito all'interno dell'area socialdemocratica europea. L'avanzata di Grillo profetizzata da tutti i sondaggi non si è invece verificata: i 5 Stelle anzi perdono quasi cinque punti percentuali rispetto alle elezioni politiche del 2013. In netta crisi invece il partito del condannato Berlusconi, finito ben al di sotto della soglia del 20%.

Tra i partiti minori il miglior risultato è della Lega Nord che ottiene il 6,1%. Sopra la soglia di sbarramento del 4%, seppur di poco,  anche il Nuovo Centrodestra - Udc (4,38%) e L'altra Europa con Tsipras (4,03%). Chi non riesce invece a portare i suoi parlamentari a Strasburgo è Fratelli d'Italia che si ferma al 3,66%. Sotto il punto percentuale tutti gli altri: Verdi (0,9%), Scelta Europea (0,72%), Italia dei Valori (0,65%) e Io Cambio - Maie (0,17%). Secondo i dati del Viminale, l'afflluenza al voto per le europee è stata del 58,69%, in netto calo rispetto al 66,5% del 2009.





Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2014 alle 23:43 sul giornale del 26 maggio 2014 - 2619 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di marco vitaloni, elezioni europee 2014

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/4Oo

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW