Libia: rapito tecnico italiano

libia 23/03/2014 - Si chiama Gianluca Salviato, 48 anni, il tecnico italiano rapito sabato in Libia, nella regione orientale della Cirenaica.

Lavora per un'impresa friulana impegnata dall'ottobre 2012 nei lavori per la ricostruzione degli impianti idrici e fognari di Tobruk. Salviato si trovata nella città libica per effettuare un sopralluogo di collaudo. L'ipotesi prevalente è quella di un sequestro a scopo di estorsione.

Salviato è diabetico: non ha con sè la sua insulina, ritrovata all'interno della sua auto. Per questo la Farnesina ha fatto diffondere la notizia anche ai media libici, spiegando che il tecnico rapito ha bisogno di cure.





Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2014 alle 15:55 sul giornale del 24 marzo 2014 - 1678 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapimento, libia, marco vitaloni, tobruk

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/1li