Laurea ad honorem a Napolitano con fischi e proteste

Giorgio Napolitano 30/01/2012 - Scontri questa mattina a Bologna tra le forze dell'ordine e i manifestanti in corteo contro il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che lunedí mattina ha ricevuto la laurea honoris causa in Relazioni internazionali da parte del rettore Ivano Dionigi.

In circa duecento hanno attraversato il cuore di Bologna in corteo, tentando più volte di arrivare vicino al luogo della cerimonia dell'Ateneo. In via dei Poeti, poco lontano da Santa Lucia, c'è stato un breve contatto con le forze dell'ordine: i ragazzi hanno cercato di forzare il blocco delle forze di polizia ed è volata qualche manganellata.


Tensione anche con gli automobilisti: uno di loro è sceso dall’auto, innervosito perché non riusciva ad andare al lavoro, e si è spintonato con un manifestante, altri si sono beccati verbalmente con i ragazzi del corteo. Poi gli “indignati” hanno concluso la propria marcia in Piazza Verdi, zona universitaria, dopo due ore di corteo.

Dal canto suo Napolitano nella sua lectio ha sottolineato il rischio di reazioni fuori misura ai provvedimenti legislativi che potrebbero sfociare in ribellismo e violenze inammissibili, facendo un appello affinché ci sia anche in Parlamento un clima costruttivo per il superamento della crisi prodottasi nel rapporto con la società e con i cittadini.





Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2012 alle 16:54 sul giornale del 31 gennaio 2012 - 1761 letture

In questo articolo si parla di attualità, università, giulia angeletti, giorgio napolitano, bologna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uzd