Ginnastica artistica: qualificazione alle Olimpiadi raggiunta sia in campo maschile che femminile

ginnastica artistica 12/01/2012 -

LONDRA - En plein italiano al Test Event di Londra, valido per la qualificazione olimpica. Nazionale femminile sul gradino più alto del podio; in campo maschile, vera e propria impresa per i ragazzi di Maurizio Allievi e Andrea Sacchi che, contro ogni pronostico, strappano l'ultimo biglietto disponibile per Londra 2012. 



Il sogno olimpico è finalmente diventato realtà per le sezioni maschile e femminile della ginnastica artistica. Il Test Event di Londra che si sta svolgendo alla O2 Arena ha infatti sorriso ai nostri colori permettendo ai nostri atleti di strappare gli ultimi pass olimpici disponibili.

Se per le ragazze si trattava di un successo quasi annunciato - l'Italia aveva mancato di un soffio le qualificazioni dirette ai Mondiali di Tokyo e all'appuntamento londinese mancavano le nazioni più temibili - quella di martedì per i ragazzi si è trattata di una vera e propria impresa, arrivata contro ogni pronostico. Con il punteggio totale di 346.334 gli azzurri si sono classificati al quarto posto, occupando proprio l'ultima posizione favorevole per le qualificazioni olimpiche. Sul podio, Gran Bretagna (358.227), Francia (350.659) e Spagna (347.292). Buoni anche i punteggi individuali nelle singole specialità, che vedono Morandi pizzarsi al secondo posto agli anelli, Angioletti al terzo al cavallo. I due atleti saranno quindi nuovamente in pista nel fine settimana nelle finali di specialità. 

Mercoledì è stata invece la volta della nazionale femminile e per le ragazze seguite da Paolo Pedrotti e Paolo Bucci è stato un vero e proprio trionfo. La nazionale femminile è infatti salita sul gradino più alto del podio con il punteggio di 224.621: secondo il Canada (221.913) con un distacco di quasi tre punti (un abisso in questo sport); chiude la Francia con 220.744. Le atlete azzurre hanno inoltre dominato nelle varie classifiche generali e di specialità: Ferrari, Fasana e Ferlito si sono piazzate rispettivamente prima, seconda e terza nella classifica All-Around e si sono qualificate per le finali nelle varie specialità (Ferrari nel corpo libero e nelle parallele asimmetriche, Fasana al volteggio e Ferlito al corpo libero e alla trave). Risultato ancora più significativo se si pensa che Fasana è al suo esordio e che Ferlito è la prima dei giovani partecipanti azzurri ai Giochi Olimpici Giovanili di Singapore a conquistare il pass per la rassegna maggiore. 

Dopo la qualifica delle Farfalle della ginnastica ritmica, la Federazione Italiana di Ginnastica mette in bacheca un altro risultato importantissimo con questa doppia qualificazione. Ma non c'è tempo per rilassarsi: dopo le finali di specialità inizierà la vera e propria strada che porterà a Londra 2012, dove ad aspettare i nostri atleti ci saranno le nazioni più forti in questo sport! 





Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2012 alle 14:54 sul giornale del 13 gennaio 2012 - 1465 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, ginnastica artistica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tPX