Entro dieci giorni il decreto sulle liberalizzazioni, tutti i settori coinvolti

Antonio Catricalà 10/01/2012 -

Il Governo accelera sulle liberalizzazioni con un decreto legge: il provvedimento verrà varato entro il 20 gennaio e riguarderà tutti i settori. Lo annuncia il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Catricalà che indica modi e tempi dell'atteso pacchetto.



La decisione di varare un decreto d'urgenza, spiega l'ex vertice dell'Antitrust, è dovuto ai tempi troppo lunghi di gestazione di una legge ma solo dopo aver consultato i partiti. Il provvedimento, che dovrebbe essere pronto entro 10 giorni, riguarderà tutti i settori: energia, assicurazioni, trasporti, farmacie, notai e acqua. Tuttavia, sottolinea il sottosegretario, per quanto riguarda quest'ultimo punto il referendum ha sconfitto le liberalizzazioni impedendo quindi al Governo un intervento diretto. Ma, dichiara Catricalà, “pensiamo comunque a delle modifiche che non vadano contro il risultato referendario”.

Per quanto riguarda le farmacie ed i notai, continua il sottosegretario, ci sarà un aumento della pianta organica in modo da avere i giusti sconti. “Non si tratta di ampliare i mercati ma di ridurre i prezzi”- ribadisce Catricalà che per quanto riguarda la benzina evidenzia la necessità di creare le situazioni per cui un benzinaio possa utilizzare la benzina con altri beni da vendere. In merito alle Ferrovie, continua il sottosegretario, ci saranno norme per una maggiore facilità di accesso mentre per quanto riguarda l'energia annuncia: "La separazione tra Eni e Snam non è una delle priorità indicate ma ci sono tanti altri rimedi che consentono alle imprese energivore di pagare meno il gas”.





Questo è un articolo pubblicato il 10-01-2012 alle 11:40 sul giornale del 11 gennaio 2012 - 1531 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tJ0