Ascoli: omicidio Rea, nessun incontro tra Salvatore Parolisi e la figlia

salvatore parolisi e melania rea 11/01/2012 -

Nessun incontro tra Salvatore Parolisi e la figlia Vittoria di due anni. Lo ha stabilito il giudice tutelare del Tribunale di Nola (Napoli) Vincenza Barbalucca che ha disposto una consulenza per valutare la situazione psico-fisica della minore e le modalità più adatte per l'incontro.



L'incontro tra il caporalmaggiore e la figlia, allontanata da Parolisi dopo il delitto della madre, dovrà inoltre essere preceduto da un programma preparatorio e di assistenza psicoterapeutica per la bambina. Vittoria resta pertanto affidata ai nonni materni nominati rispettivamente tutore e protutore della bambina ma i nonni e una zia paterna potranno vedere la minore periodicamente.

Secondo il giudice Barbalucca infatti i nonni materni della bambina hanno dimostrato “una esemplare capacità di accudimento, un meticoloso e responsabile atteggiamento di premura e rappresentano un termine di intima familiarità per la minore, che sta vivendo una condizione di vita serena ed equilibrata". E la loro casa è "confortevole e adeguata alla bambina poichè dotata di un giardino, attrezzato con giochi, in cui la minore corre e gioca serenamente in compagnia del cagnolino con cui giocava con la madre.

Tuttavia, la famiglia di Salvatore Parolisi potrà continuare ad avere rapporti con la piccola ma secondo nuove disposizioni rispetto a quelle provvisorie stabilite dal Tribunale dei minori: il giudice ha disposto che la bambina trascorra due fine settimana al mese con i nonni e la zia paterna.





Questo è un articolo pubblicato il 11-01-2012 alle 00:26 sul giornale del 11 gennaio 2012 - 1079 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini, melania rea, salvatore parolisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tMl