Vescovo Usa si dimette, ha due figli

04/01/2012 -

Il Papa ha accettato le dimissioni del vescovo ausiliare di Los Angeles Gabino Zavala, presidente di Pax Christi Usa, molto noto per le sue battaglie civili in favore di omosessuali e immigrati, e per l'abolizione della pena di morte.



A rivelarlo è lo stesso Vaticano, come rivela una nota dell'Arcivescovo di Los Angeles Josè Gomez: "mons. Zavala mi ha informato ai primi di dicembre che è padre di due figli adolescenti, che vivono con la madre in un altro Stato", "mons. Zavala non esercita più il ministero e si ritirerà a vita privata. L'arcidiocesi di Los Angeles, inoltre, ha raggiunto un accordo con la madre e i ragazzi per assicurare loro assistenza spirituale" e fondi per gli studi universitari.

Non è stata rivelata l'identità della famiglia, la Diocesi desidera rispettarne la privacy. Il vescovo dimissionario, molto influente tra i cattolici di origine latina, ha 60, è nato in Messico ma è cresciuto a Los Angeles, ed è stato ordinato prete nel 1977.

Gabino Zavala non è certo il primo sacerdote a dimettersi per relazione amorose e paternità illegittime: nel '95 si dimise il vescovo di Basilea, Hansjoerg Vogel, dopo l'annuncio dell'imminente nascita della figlia; nel '92 toccò al vescovo irlandese di Galway, Eamonn Casey, che ammise di avere un figlio ventenne. Nel '93 grande scandalo sollevò la vicenda dell'Arcivescovo di Santa Fè Robert Sanchez, che si scoprì avere ben cinque amanti.

Gli Stati Uniti continuano così con un nuovo scandalo a mettere alla prova la Chiesa Cattolica, dopo quello della pedofilia negli anni passati.





Questo è un articolo pubblicato il 04-01-2012 alle 18:44 sul giornale del 05 gennaio 2012 - 1824 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiesa cattolica, Stati Uniti, marco vitaloni, gabino zavala

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tB1