Trasporto pubblico: continua lo sciopero degli addetti

autobus trasporto pubblico 15/12/2011 -

Dopo lo sciopero di giovedì, il trasporto pubblico si ferma per altre 24 ore. Tutti gli addetti di autobus, tram, treni e metro aderiscono ai due giorni di stop.



Giovedì si sono fermati gli addetti dei servizi extraurbani mentre venerdì 16 dicembre si fermano quelli dei servizi urbani. Fino alle 21 di venerdì si fermeranno anche gli addetti al trasporto ferroviario.

Lo sciopero è stato proclamato unitariamente da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugltrasporti, Orsa Trasporti, Faisa-Cisal e Fast “per il ripristino dei finanziamenti al servizio pubblico locale e al servizio ferroviario universale e per il nuovo contratto della mobilità. Senza un reintegro delle risorse tagliate è fondato il rischio di una drastica riduzione del servizio pubblico, con gravi conseguenze drammatiche per la mobilità dell'intero Paese e per l'occupazione dei dipendenti del settore e dei lavoratori dell'indotto, che già in questi giorni scontano pesantemente gli effetti dei tagli ai treni notturni”.

Garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari nei giorni feriali (6-9 e 18-21). Le Ferrovie hanno attivato per le informazioni un numero verde gratuito 800892021





Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2011 alle 16:48 sul giornale del 16 dicembre 2011 - 2568 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sZN