Chiaiano: scontri tra polizia e manifestanti contro la discarica

29/09/2008 -

Scene già viste a Chiaiano: cassonetti in fiamme e blocchi stradali. Non si fermano le proteste contro la discarica, e durante la manifestazione di sabato, a cui hanno partecipato circa quattromila persone, ci sono stati dei disordini, e sono stati feriti 5 agenti.



Nonostante gli organizzatori invitassero i manifestanti a indietreggiare, da qualche metro indietro è partito un petardo che non è scoppiato, seguito poi da un lancio più consistente di petardi, alcuni dei quali hanno colpito gli agenti. E\' così partita una carica delle forze dell\'ordine, che hanno anche fatto uso di lacrimogeni.

La questura ha riferito che cinque poliziotti sono rimasti periti sabato sera negli scontri con un gruppo di manifestanti che hanno lanciato petardi contro gli agenti al termine di un corteo autorizzato contro la prevista apertura di una discarica a Chiaiano, quartiere a nord di Napoli.

Al momento non è chiaro se e quanti dei manifestanti siano rimasti feriti, mentre sono state già annunciate delle manifestazioni per la prossima settimana, quando il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sarà a Napoli per verificare i progressi compiuti nel fronteggiare l\'emergenza rifiuti.

La discarica di Chiaiano, già teatro di proteste nei mesi scorsi, fa parte dei 10 siti individuati dal governo per creare le discariche e fronteggiare l\'emergenza rifiuti che ha tenuto sotto scacco in particolare Napoli e provincia.





Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 settembre 2008 - 2397 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, giulia angeletti, manifestazione, napoli, chiaiano