Il leader nodcoreano Kim Jong Il è stato colpito da un ictus

10/09/2008 -

Il leader nordcoreano Kim Jong Il sarebbe stato colpito da ictus. A rivelarlo è stata la Cia, che da tempo tiene d’occhio i suoi spostamenti. Voci sulle cattive condizioni di salute del dittatore si erano susseguite nei giorni scorsi e martedì dopo la sua assenza alle celebrazioni per i 60 anni della Corea del Nord.



Martedì, nel giorno del Sessantesimo anniversario dalla fondazione della Corea del Nord, la presenza del “caro leader”era attesa da tutti, ma Kim Jong-il, 66 anni, non ha partecipato alla solenne parata, riaccendendo così il dibattito sulle sue condizioni di salute, che in queste ultime settimane destato sulla stampa sudcoreana.

Tutto lascia pensare che Kim Song-il abbia gravi problemi di salute, probabilmente è stato colpito da un ictus”, ha rivelato una fonte dell\'intelligence americano. Secondo gli esperti Usa, l\'ictus potrebbe aver colpito Kim un paio di settimane fa, e ciò spiega l’assenza del dittatore alla parata militare di martedì.

Kim Jong Il è salito al potere nel 2004, dopo la morte del padre Kim Il Sung, fondatore della Repubblica popolare democratica della Corea. Il leader nordcoreano non ha ancora designato il suo successore tra i tre figli.

Anche la scorsa estate, però, Kim venne dato per spacciato, ma poco tempo ritornò in pubblico in condizioni di salute all\'apparenza ottime. Kim Jong il, fumatore e bevitore, soffre da anni di problemi di cuore e periodicamente si ripropongono voci allarmistiche sulle sue reali condizioni di salute.





Questo è un articolo pubblicato il 10-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 settembre 2008 - 2387 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, corea del nord, dittatori